La strage di Piazza Fontana

Published by paginedistoria on

L’immane tragedia nel centro di Milano presso la Banca Nazionale dell’Agricoltura che causò 17 morti e 88 feriti. La “madre di tutte le stragi” che cambiò per sempre l’Italia e che fu solo l’inizio della lunga strategia che mirava alla destabilizzazione delle regole democratiche del Paese. I colpevoli non sono mai stati condannati e una fitta cortina di fumo intorno a questo attentato ne fanno uno dei misteri più importanti della nostra storia repubblicana. Le lunghe e innumerevoli indagini giudiziarie e le inchieste giornalistiche e storiche ci ridanno oggi un quadro abbastanza preciso delle responsabilità attribuita a terroristi dell’estrema destra. Nonostante resti una ferita nella coscienza civile e collettiva che fatica a rimarginarsi e lascerà dietro di sé profonde cicatrici, la ricerca della verità continua ancor oggi. Il Corriere della Sera di sabato 13 dicembre 1969 scrive: «Il seme della violenza ha dato i suoi frutti avvelenati» poi, riprendendo le parole del presidente Saragat: « …l’ultimo anello di una tragica catena di atti terroristici che deve essere spezzata ad ogni costo per salvaguardare la vita e la libertà dei cittadini» […] «Assistiamo alla totale dissoluzione dei principi di convivenza , su cui non può reggersi l’ordine democratico; assistiamo alla sfida selvaggia e criminale contro i valori di tolleranza, di mutuo rispetto. In una sola parola di civiltà».


« …l’ultimo anello di una tragica catena di atti terroristici che deve essere spezzata ad ogni costo per salvaguardare la vita e la libertà dei cittadini» […] «Assistiamo alla totale dissoluzione dei principi di convivenza , su cui non può reggersi l’ordine democratico; assistiamo alla sfida selvaggia e criminale contro i valori di tolleranza, di mutuo rispetto. In una sola parola di civiltà»

Giuseppe Saragat – Corriere della Sera sabato 13 dicembre 1969


Google (Noto Emoji - Unicode 15.0)

📝 Sentitevi liberi di interagire con i vostri commenti, proposte o considerazioni. Non mancate di scrivermi se conservate anche voi questo giornale o altri importanti quotidiani storici.

👉🏻 Seguimi sulla mia pagina Instagram @paginedistoria per ritrovare questo e molti altri eventi storici e sportivi da rivivere nelle prime pagine dei giornali.

/ 5
Grazie per aver votato!