Il caso Liliana Resinovich

Published by paginedistoria on

05 gennaio 2022. Liliana Resinovich è scomparsa il 14 dicembre 2021 dopo che, uscita la mattina dalla casa con cui viveva insieme al marito Sebastiano Visintin, si recava da Claudio Sterpin, uomo con il quale intratteneva una relazione affettuosa, ma dove non è mai arrivata. Il corpo di Resinovich è stato trovato il 5 gennaio successivo in un boschetto poco distante da casa. Ad oggi le numerose perizie svolte sul cadavere e sui materiali ritrovati non hanno fornito nessuna spiegazione sulla morte della donna. A seguito del ritrovamento del corpo di Liliana, Benedetta Moro, sul Corriere della Sera di giovedì 6 gennaio 2022, scrive: «Due sacchi di plastica neri. Uno sulla testa e uno sulle gambe. Il corpo rannicchiato, in posizione fetale. Si intravede un giubbotto grigio. In una zona boschiva del parco di San Giovanni, dove un tempo c’era l’ospedale psichiatrico di Trieste, è stato trovato così, ieri pomeriggio attorno alle 16 dai vigili del fuoco, il corpo di una donna. È quello di Liliana Resinovich, la 63enne di cui non si hanno più notizie dal 14 dicembre? Probabilmente sì».

Corriere della Sera di giovedì 6 Gennaio 2022


«Due sacchi di plastica neri. Uno sulla testa e uno sulle gambe. Il corpo rannicchiato, in posizione fetale. Si intravede un giubbotto grigio. In una zona boschiva del parco di San Giovanni, dove un tempo c’era l’ospedale psichiatrico di Trieste, è stato trovato così, ieri pomeriggio attorno alle 16 dai vigili del fuoco, il corpo di una donna. È quello di Liliana Resinovich, la 63enne di cui non si hanno più notizie dal 14 dicembre? Probabilmente sì»

Redazione Corriere della Sera


Google (Noto Emoji - Unicode 15.0)

📝 Sentitevi liberi di interagire con i vostri commenti, proposte o considerazioni. Non mancate di scrivermi se conservate anche voi questo giornale o altri importanti quotidiani storici.

👉🏻 Seguimi sulla mia pagina Instagram @paginedistoria per ritrovare questo e molti altri eventi storici e sportivi da rivivere nelle prime pagine dei giornali.

/ 5
Grazie per aver votato!