Attentati di Bruxelles

Published by paginedistoria on

22 marzo 2016. Una serie di tre attacchi terroristici coordinati avvengono nell’area metropolitana di Bruxelles, causando la morte di 32 persone, dei 3 attentatori suicidi e oltre 330 feriti Due di questi attacchi hanno luogo presso l’aeroporto di Bruxelles-National, nel comune di Zaventem, e uno alla stazione della metropolitana di Maelbeek/Maalbeek, nel comune di Bruxelles. Rivendicati il giorno stesso dall’autoproclamato Stato Islamico (ISIS), nel complesso, sono l’atto di terrorismo più letale in Belgio e, assieme agli attentati di Parigi del novembre precedente, risultano – dal dopoguerra – gli attacchi più gravi subiti da Paesi europei. Il Corriere della Sera di mercoledì 23 marzo 2016 titola in prima pagina “Europa sotto attacco”. Nell’articolo di fondo dal titolo ’I nichilisti e l’argine dei valori’ a cura di Aldo Cazzullo possiamo leggere: «Stavolta non è un conflitto tradizionale, con un inizio e una fine; è una stagione di attacchi diffusi e imprevedibili, perché contro il nichilismo di chi è disposto a sacrificare la propria vita pur di bruciarne altre è difficile predisporre difese».

Il Corriere della Sera di mercoledì 23 marzo 2016


«Di fronte alla facilità con cui si può uccidere se si è disposti a morire, restiamo senza fiato, come pietrificati dal soffio gelido che ci vediamo passare affianco in quelle immagini filmate sullo sfondo della nostra vita di ogni giorno: un bambino che trema accovacciato nello shopping male di un aeroporto, una donna che fugge nel buio di un tunnel della metropolitana. Come fermarli?»

Antonio Polito


Google (Noto Emoji - Unicode 15.0)

📝 Sentitevi liberi di interagire con i vostri commenti, proposte o considerazioni. Non mancate di scrivermi se conservate anche voi questo giornale o altri importanti quotidiani storici.

👉🏻 Seguimi sulla mia pagina Instagram @paginedistoria per ritrovare questo e molti altri eventi storici e sportivi da rivivere nelle prime pagine dei giornali.

/ 5
Grazie per aver votato!